Home Finanziarie Aliprestito Servizi Prestiti Mutui Credito Cancellazione Protesti Guide e Info Richiesta Preventivo Contatti
l
 
Ottenere un prestito on line
Ottenere un mutuo
Guida all'acquisto della casa
Guida all'acquisto dell'auto
Guida al matrimonio
Domande e Risposte
Glossario
Leggi
 
Nome, Cognome:
Telefono:
Email:
Importo Euro:
Tipo di lavoro:
 
 
Le Pubblicazioni per il Matrimonio
 
Pubblicazioni MatrimonioLa celebrazione del matrimonio (religioso o civile che sia), deve essere preceduta da un atto formale, attraverso il quale la coppia comunica pubblicamente alla collettività la futura unione coniugale. I futuri consorti dovranno recarsi presso l’Ufficio matrimoni del Comune dove intendono sposarsi, presentando i propri documenti d’identità.

Il comune, a sua volta, si occuperà del
reperimento degli altri documenti necessari (estratto dell’atto di nascita e certificati di residenza, cittadinanza e stato civile). La legge sull’autocertificazione prevede, ai fini della dichiarazione, la semplice compilazione di un modulo prestampato.

Se lo sposo è di età inferiore ai 25 anni, dovrà presentare (oltre ai suddetti documenti), una fotocopia del congedo militare. Coloro che intendono sposarsi in Chiesa, dovranno presentare richiesta di pubblicazione rilasciata dal parroco.

Avviata la pratica, sarà possibile fissare sia il giorno del consenso civile alle nozze, che quello delle pubblicazioni. In tale giorno,
i futuri sposi dichiareranno di volersi sposare liberamente, comunicando la data prescelta per le nozze. La dichiarazione dovrà avvenire di fronte all’Ufficiale di Stato Civile ed in presenza di 2 testimoni. Al fine di garantire l’assenza di condizioni che potrebbero impedire il matrimonio, almeno uno di essi dovrà essere un genitore.

Le pubblicazioni consistono nell’affissione in Comune (ed in Chiesa, se si effettua il rito religioso) di una locandina, nella quale verranno indicati le generalità dei futuri sposi, quelle dei genitori ed il luogo stabilito per la celebrazione del matrimonio. Essa rimarrà affissa per 8 giorni consecutivi comprendenti 2 domeniche. In tale periodo eventuali terze persono, se lo riterranno opportuno, potranno esprimere il loro dissenso alle nozze.

Trascorsi gli 8 giorni, il Comune rilascia
il certificato di nullaosta da presentare all’ufficiale di stato civile. Il matrimonio dovrà avvenire entro 180 giorni dalle pubblicazioni.



Organizzazione Matrimonio: la guida
Guide: Come organizzare il Matrimonio
Indice della guida Il Congedo Matrimoniale
Diritti e Doveri Bomboniere e Confetti
Il Regime Patrimoniale Gli Abiti Nunziali
Impedimenti Legali Il Servizio Fotografico
Matrimonio Cattolico Inviti e Partecipazioni
Il Matrimonio Civile Le Pubblicazioni